News

Calzature sportive comode: come orientarsi

Calzature sportive comode: come orientarsi

Perché è importante scegliere delle calzature sportive comode? Ogni giorno i nostri piedi ci accompagnano nelle nostre commissioni, si impegnano a salire e scendere i gradini, sopportano il nostro peso quando stiamo in piedi, affrontano percorsi talvolta tortuosi o con ostacoli, vanno in bici, guidano, etc. Per permettergli di assolvere al meglio tutte queste funzioni, senza compromettere la loro salute, è importante fornirgli gli strumenti adeguati, delle scarpe comode adatte alla loro forma e alle loro caratteristiche di appoggio: se vogliamo evitare possibili infortuni soprattutto durante lo svolgimento di una particolare attività fisica, una scelta corretta della calzatura da utilizzare sarà di fondamentale importanza.

Calzature sportive comode: i criteri soggettivi di scelta

La comodità di una scarpa si misura a partire dalle caratteristiche proprie del modello acquistato e in relazione alle specifiche soggettive del piede, che la andrà ad indossare. Per scegliere correttamente delle calzature sportive comode occorre anzitutto individuare la forma dei nostri piedi: se il passo avviene regolarmente, con il peso che poggia sul calcagno e si sposta quindi verso la punta con una lieve inclinazione dell’arco plantare, significa che i nostri piedi vantano una forma cosiddetta “normale”; se nel movimento di passaggio del peso dal calcagno alla punta la parte interna del piede resta sollevata e poco flessa, i nostri piedi saranno del tipo “arcuato”; infine, piedi che non effettuano il movimento di ammortizzamento, ma poggiano direttamente sull’intera pianta sono definiti “piatti“. Osserviamo quindi l’usura dei nostri vecchi modelli di scarpe sportive, che ci permetteranno di scoprire altre peculiarità dei nostri piedi a seconda del logorio della suola o dell’inclinazione acquisita durante l’utilizzo: se la parte esterna è più rovinata il piede potrebbe essere più o meno accentuatamente arcuato, se sono più usurate sull’area del calcagno i nostri piedi saranno del tipo normale.

Calzature sportive comode: i criteri oggettivi di scelta

Una volta riconosciuta la tipologia del nostro piede potremo facilmente orientarci sul modello di scarpe da ginnastica più adatto alle sue caratteristiche: la diversa destinazione d’uso viene generalmente espressa anche nelle specifiche tecniche di accompagnamento della scarpa prescelta, dove viene indicato se sia studiata per piedi piatti, normali o arcuati. Prescelto il tipo di scarpe adeguate, assicuriamoci che posseggano le caratteristiche oggettive in grado di renderle davvero delle calzature sportive comode: il criterio discriminante tra delle scarpe da ginnastica comode e scarpe non confortevoli sta nella suola. Per verificare se il modello, che vogliamo acquistare, sia in grado di soddisfare per lungo tempo le nostre esigenze di camminata o di running, proviamo a piegarlo: se la calzatura tende a piegarsi verso la parte anteriore, dove sono ospitate le dita del piede, significa che la suola è di qualità e avremo adeguate garanzie circa il benessere dei nostri piedi anche in caso di lungo e intenso utilizzo; per contro diffidiamo di scarpe da ginnastica che si piegano a metà, sinonimo di suole scadenti, inadatte a fornire un adeguato sostegno al nostro piede.

photo credit: Stonefly Spa via photopin cc

Leave a reply

Fields marked with * are required

 


nove − = 2